DISPOSIZIONI PER IL CORRETTO SVOLGIMENTO DELL’ESAME DI STATO  A.S. 2019/2020.

 

 

Ai DOCENTI

Al personale ATA

 

PREMESSA

 L’Ordinanza Ministeriale n° 10 del 19/05/2020 ha impartito disposizioni per lo svolgimento dell’esame di stato 2019/2020, prevedendo un colloquio in presenza per ciascuno studente, secondo un calendario predisposto dalla commissione, con inizio da mercoledì 17 giugno 2020.

 Un Documento Tecnico prodotto dal Comitato Tecnico Scientifico ha previsto l’adozione di misure di sistema, organizzative, di prevenzione e protezione, nonché semplici regole per l’utenza finalizzate allo svolgimento dell’esame di stato in sicurezza rispetto all’attuale situazione epidemiologica e alle conoscenze scientifiche maturate al 13 maggio 2020, a cui tutti i soggetti coinvolti nell’esame di stato dovranno attenersi scrupolosamente.

 Il Protocollo d’ Intesa n° 16 del 19/05/2020 ha previsto le linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di stato 2019/2020.

 DISPOSIZIONI

 Secondo quanto premesso si impartiscono le disposizioni per lo svolgimento dell’Esame di Stato in presenza a tutti i docenti impegnati in qualità di commissari interni, a partire dal 15 giugno 2020.

 I principi guida che caratterizzano la ripresa delle attività in presenza, sono:

 

  1. il numero minimo di personale effettivamente necessario alla garanzia del servizio

 

  1. l’uso del distanziamento

 

  1. l’uso dei dispositivi di protezione individuali (DPI)

 

  1. l’igiene ricorrente.

 

Di seguito si forniscono indicazioni e disposizioni di comportamento durante le attività previste:

 

 

  1. Ciascun componente della commissione convocato per l’espletamento delle procedure per l’esame di stato, il 15 giugno 2020, si presenterà e dovrà dichiarare compilando l’allegato 1:

 

l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle procedure d’esame e nei tre giorni precedenti;

 di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

 di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

 Il modulo sarà stampato da ogni docente, debitamente compilato e firmato e consegnato al personale presente all’ingresso dell’edificio scolastico, nell’apposita cartella predisposta.

 

  1. Nel caso in cui per il componente della commissione sussista una delle condizioni soprariportate, lo stesso dovrà essere sostituito secondo le norme generali vigenti; nel caso in cui la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti successivamente al conferimento dell’incarico, il commissario non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, comunicando tempestivamente la condizione al Presidente della commissione al fine di avviare le procedure di sostituzione nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti.

 

  1. A ciascun docente e ai presidenti sarà fornita la mascherina per ogni sessione giornaliera.

 

  1. I componenti della commissione dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici mascherina chirurgica che verrà fornita dal Dirigente Scolastico che ne assicurerà il ricambio dopo ogni sessione di esame (mattutina /pomeridiana).

 

  1. Nell’ambiente scolastico saranno disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica), in più punti dell’edificio e, in particolare, per l’accesso al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame per permettere l’igiene frequente delle mani di tutti.

 

  1. Nei servizi igienici dei docenti, degli studente e di tutto il personale sono stati installati dispenser per sapone, dispenser per tovagliette monouso e dispenser per prodotti igienizzanti.

 

  1. Sarà cura di ciascun docente garantire l’igiene continua delle mani secondo le modalità

 

previste dal Ministero della Sanità e riportate nei volantini informativi affissi negli appositi spazi di comunicazione presenti in più punti dell’edificio e soprattutto nei servizi igienici.

  

  1. All’ingresso dell’edificio scolastico occorrerà igienizzare le mani con apposito prodotto messo a disposizione dall’amministrazione.

 

  1. Le mascherine potranno essere gettate in busta chiusa nei contenitori dei rifiuti indifferenziati.

 

  1. I componenti della commissione prima di accedere ai locali scolastici e in particolare al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame dovranno procedere all’igienizzazione delle mani. Pertanto NON è necessario l’uso di guanti.

 

  1. I membri della commissione manterranno sempre un distanziamento non inferiore a 2 metri, in ogni momento della propria attività lavorativa.

 

 

  1. La commissione dovrà assicurare all’interno del locale di espletamento della prova la presenza di ogni materiale/sussidio didattico utile e/o necessario al candidato.

 

  1. Al termine di ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana), i collaboratori scolastici assicureranno misure specifiche di pulizia delle superfici e degli arredi/materiali scolastici utilizzati nell’espletamento della prova.

 

  1. Al termine di ogni colloquio sostenuto dal candidato i collaboratori scolastici procederanno ad arieggiare il locale con apertura delle finestre e a igienizzare le superfici di cattedra, sedia, PC utilizzate da medesimo.

 

  1. Ad ogni commissione è assicurata la presenza fissa di un collaboratore scolastico, fuori dall’aula sede d’esame.

 

  1. I locali scolastici destinati allo svolgimento dell’esame di stato dovranno prevedere un ambiente dedicato all’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (candidati, componenti della commissione, altro personale scolastico) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre.

 

 

  1. Il locale individuato per l’isolamento è l’infermeria.

 

  1. In tale evenienza il soggetto verrà immediatamente condotto nel predetto locale in attesa dell’arrivo dell’assistenza necessaria attivata secondo le indicazioni dell’autorità sanitaria locale.

 

 

  1. Verrà altresì dotato immediatamente di mascherina chirurgica qualora dotato di mascherina di comunità.

 

  1. I locali scolastici destinati allo svolgimento dell’esame di stato sono stati individuati tra le aule più spaziose.

 

  1. Ciascun ambiente individuato è sufficientemente ampio a consentire il distanziamento ed è dotato di finestre per favorire il ricambio d’aria.

 

  1. L’assetto di banchi e dei posti a sedere destinati alla commissione garantirà un distanziamento - anche in considerazione dello spazio di movimento - non inferiore a 2 metri.

 

  1. Per il candidato è assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dal componente della commissione più vicino.

 

  1. Nell’aula sede di esame la postazione della cattedra, collocata già in prossimità della porta dell’aula, munita anche di PC e LIM, sarà occupata dallo studente candidato, che al momento del colloquio abbasserà la mascherina per parlare.

 

  1. Di fronte alla postazione dello studente, in fondo all’aula sede d’esame, saranno collocati i banchi occupati dai commissari e dal presidente. In tal modo la distanza tra commissione e studente sarà maggiore dei 2 metri.

 

Nel ringraziarvi per la sicura e preziosa collaborazione, consapevole che la correttezza e il pieno senso di responsabilità di ciascuno saranno a garanzia della tutela di tutti, auguro una serena ripresa e un proficuo lavoro.

 

 

Il Dirigente Scolastico

 prof.ssa Lucia La Fata

 Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993